Home > Argomenti vari > Vet_compleanno

Vet_compleanno

13 Marzo 2008

Amici, non ce l’ho fatta.

A sposarlo prima di oggi.

Oggi, si, che compie 50 lune, 10 lustri, insomma, 50 anni.

Però, come mi faceva notare giustamente l’amica Margot, ora avrà ancora meno voglia di fare il cretino in giro. Che fai, te metti a di " sciao sono Vet ho 50 anni? ", rischiando che qualcuna ti porga un Algasiv, scambiando il biascichìo da piacione per l’imminente staccarsi della dentiera? Mejo che te stai zitto.

E torni a casa da me, veloce, pure.

 

Del resto, anche i suoi gusti e preferenze nel tempo sono molto cambiati.

Da un paio d’anni, ormai, ho smesso di fare dei regali d’iniziativa autonoma, e sono solita chiedergli cosa desidera.

Quest’anno siamo arrivati al misto elettrodomestici e suppellettili per la casa.

Roba da matti. Mi è diventato casalingo con esigenze da uomo accoppiato che, stretto nell’incombere del mio piombare a casa sua, cosachenonsisabenequandomamancapochissimo, cerca di sistemare al meglio l’angusta alcova, in modo da non doversi proprio prendere a gomitate. 

 

Io, dal mio canto, me sto a smontà come na macchina usata.

Almeno due visite o accertamenti diagnostici costellano la mia settimana, alternando qualche day hospital, anche. Da quando ho oltrepassato i trenta non sono più la stessa. Se fai vedere il carburatore trovano la marmitta otturata, se controlli l’olio ciai le gomme da cambiare.

La mia ka del 2000 va molto meglio di me.

Vet, ancora una volta, ciaveva ragione, ad accompagnarsi a una donna più giovane perchè dopo i 40 se smontano.

Io, che mi voglio distinguere, ho cominciato molto prima.

 

Le sue ex oggi si saranno date appuntamento per un sit-in sotto casa sua, per rendergli giusto omaggio. Se ne becco una, anche solo una, che in una mail, sms, pizzino, fa la scema, è la volta buona che uccido. Olindo e Rosa in confronto saranno un cartone animato. Sembrano tutte scomparse nel nulla, per tutto l’anno, e poi riaffiorano, come la muffa sui muri delle case di campagna, a primavera. Ma io vigilo eh. E ndo vanno.

Devo dire che sono diventata bravissima. Sono stata in comunità e ho quasi eliminato la dipendenza da controllo cellulare. So che, con qualche altra seduta, prima o poi ce la farò a limitarmi al vaglio delle tasche e della ventiquattrore.

 

Il lavoro va benissimo.

Da quando sono una collega, il mio capo non mi tratta più da bracciante del Polesine. Posso uscire un pò prima se ho subbugli intestinali; posso ammalarmi anche due giorni senza che paventi il licenziamento; quando gli devo spostare la macchina e fare il caffè me lo chiede per favore; non grida più se il 28 dicembre non riesco a trovargli posto a Rio con partenza la notte di Capodanno usufruendo dei punti mille miglia;  se la mattina giro per Tribunali e uffici giudiziari vari non mi chiama più ogni ora per chiedermi dove diavolo sono finita; ed ha perfino deciso di accordarmi un aumento, di sua spontanea volontà, senza richieste da parte mia, che ha quantificato, per il momento, nella cospicua somma di euro cinquanta, con la quale penso di poter ampiamente fare fronte alle rate universitarie dei miei figliastri.

Ho anche rischiato di essere invitata a casa sua per il suo compleanno, e grazie al cielo la macumba posta in opera in quei giorni ha funzionato, anche se parzialmente, avevo chiesto una broncopolmonite con guarigione al giorno dello stipendio, ha avuto solo una blanda bronchite che, però, gli ha impedito il festeggiamento, visto che rantolava come una 500 del 65.

 

Sono ingrassata. I jeans non si chiudono. Siccome non ho intenzione di andare in palestra, anche se manifesto l’idea 4/5 volte intorno al mese di febbraio, nell’incipienza dell’estate e della tanto odiata prova fisico a macchia d’olio (che è sempre quello che quando ti levi la guaina contenitiva si allarga sul pavimento) Miss Sixty ha deciso di venirmi incontro, e ha deciso, finalmente, di modificare la vestibilità dei jeans.

Sicchè, sempre una 40 ho comprato, anche se è una 42.

 

 

 

 

  1. Lisa
    13 Marzo 2008 a 19:19 | #1

    io fossi in te nun sarei poi così tranquilla….
    quando un maschio arriva ai cinquanta comincia inesorabilmente ad avere bisogno di conferme.
    e secondo te, ndò se le và a cercare le conferme?
    da te? seeeeeeeeeeeeee

    tra qualche giorno è il mio compleanno.
    dicono che le donne che hanno superato i quaranta diventano bastarde cò quelle più giovani.
    ammè nun me pare, vè?

    che dici, je la famo a vederci ad un anno esatto dall’ultima volta?

    Lisa

  2. Pea
    20 Marzo 2008 a 0:29 | #2

    grazie di essere tornata!

    posso dirti una cosa anche se già la sai? per l’uomo avere la fede al dito non è affatto un deterrente a tornare a casa di corsa dalla mogliettina e non guardare le altre.

    e te lo dico perchè al momento sarei io l’altra.

    il matrimonio ormai è buono solo come garanzia di mantenimento in caso di separazoine, se due persone vogliono stare insieme lo fanno a prescindere dalle istituzioni.

    è ancora vagamente romantico, ma non ci credo più…

    (ecco, al momento io vorrei che venissero annullati tutti i matrimoni, tipo grazia totale delle carceri….ma anche uno solo in particolare mi accontento eh? mannaggia a me….)

  3. 23 Marzo 2008 a 14:04 | #3

    beata te che porti una 42…ahahahhaah..ormai saranno 4 anni che non so più cosa sia….ahahahahaha…

    hai ragione…dopo i 30…c’è un periodo difficile da superare…dottori dottorini analisi controlli…che pallaaaaaa….ma passa credimi

    auguri

  4. 4 Aprile 2008 a 22:00 | #4

    Non pensavo che fossi ancora in giro. Ne approfitto per salutarti.

  5. adipi
    21 Maggio 2008 a 8:20 | #5

    ma davvero sei sempre superba. Tu devi scrivere un libro dal titolo: “Come sposare Vet”: con capitoletti brevi. sarebbe un successone

    ma facci sapere più spesso anche se si è vero, sono passata con due mesi di ritardo dalla pubblicazione del post. Il fatto è che mi ero abituata a non leggere spesso racconti nuovi e così lo confesso, ho latitato.

  6. adipi
    2 Giugno 2008 a 18:50 | #6

    senti mo’ è ora che torni

    ps ma sei andata a vedere il tuo film-ominomo?

I commenti sono chiusi.