Home > Argomenti vari > Lanterne e Karaoke

Lanterne e Karaoke

3 Gennaio 2005

31 dicembre, ore 19.30.
Devo scegliere che cosa cavolo indossare.
E’ la prima volta che sono in dubbio.
Io non ho mai dubbi sull’abbigliamento.
Ma vado in una casa che non conosco, con persone che non conosco, tutte…ehm…mature.
Mi aiuta lui.
Mi guarda, è appoggiato al tavolo della cucina come fosse in finestra, e osserva i miei cambi d’abito.E’ il primo uomo in grado di dare un’opinione che si possa ascoltare.
Gli altri che ho avuto mi hanno sempre detto solo una cosa: ” stai benissimo “.
Potevo anche avere su un abito fatto di bucce di melanzana, stavo sempre da Dio.
Lui no. Critica, elimina, approva. Mi piace quando mi guarda con quell’aria lì.Risultato è: pantaloni di velluto nero, praticamente incollati addosso. Me li ha regalati lui. Mi sento una soppressata. Però sto benissimo. Canottierina di lana nera, sempre regalata da lui.Giacca di velluto nera. Stivali.E quella cintura che da sola potrebbe illuminare Via della Conciliazione. Sempre un suo regalo.
Sembro Cat Woman. O un mignottone.
Comunque va benissimo. L’interessante è che sia sexy, giovane e belloccia.
E lo sono.
La si va.
Villa vicino al mare. Bellissima. Una piscina da sogno, una veranda sulla piscina altrettanto meravigliosa.
Un angolo studiato appositamente per essere illuminato solo da lanterne, comperate in ogni angolo del mondo.
I padroni di casa sono: lui sembra Zio Buck. Quello del film con John Candy.
Una panza esagerata. Simpatico, polemico, magnone.
Lei è isterica. Vorrei dire te credo, con un marito così. Tanto ricco quanto obeso. Probabilmente non riesce ad onorare i suoi doveri coniugali per ragioni adipose:)
Lei è in gonnella leopardata, hogan nere ( ammazza quanto è trendy) cintura alla calamity jeans color cuoio (nc’entra n’piffero), maglia nera. Capello supercotonato e sorriso arcigno. Simpatia inversamente proporzionale al marito. Credo le seccasse bastevomente che fossimo in casa sua. Probabilmente voleva andare in una beauty farm e farsi i fanghi agli zigomi. Ha cominciato a sparecchiare ( poi vorrei dire, ma gente che abita in un posto così, non si merita manco una rumena che lavori la notte del 31? Che tempi, signori!!) quando eravamo ancora seduti. Un’elegantona, praticamente. Ha messo su il Karaoke e ha cantato quello che voleva e pure male.
Alcuni degli altri commensali li conoscevo già, sono amici di LUI.
Persone cui nel tempo mi sono affezionata.
Poi ci sono due trombone di una certa età, con figliole al seguito, e con una fede sparuta al dito ma senza l’ombra di un marito. Probabilmente se la sono data a gambe quando le bilance hanno cominciato a vacillare sotto il peso dele mogli e le di loro rughe a essere di più dei baci che si scambiavano.
Finita la cena mi alzo, cerco il mio nuovo videofonino per scattare delle foto. Lo inquadro. E’ bellissimo. E’ un uomo bellissimo. Mi piace ogni cosa di lui. Ricambia il mio sguardo. Fa un gesto di approvazione. Sorride.
Mi chiedono di cantare una canzone.
Scelgo la solita. Risultato discreto. Potevo fare meglio. Ma sono contenti, applaudono. E grazie. Dopo che ha cantato quel corvo indiano della panterata, anche mia madre poteva andare a Sanremo.
Comunque, il punto essenziale è che dopo abbiamo giocato a tombola.
Io odio la tombola.
Chi ha letto i miei post sa quanto fuggo la tombolata del 25.
Eppure, ero là, completamente rincretinita, il fatto è che con lui accanto giocherei anche a bocce.
Buon anno a tutti:)))

  1. Strawberry
    3 Gennaio 2005 a 18:36 | #1

    Sono contenta che tu abbia passato il capodanno con LUI…
    Il ragazzo (ragazzino, per meglio dire…) che il 29 dicembre mi ha fatto vedere i cuoricini, invece, ha preferito andare al casinò con gli amici che con me alla festona in baita… amen!
    L’unico tipo che mi si filava ha tentato di ingozzarmi di mohjito fatto da lui, mandandomi di traverso pezzetti di ghiaccio e foglioline di menta. Senza contare che la sua ex voleva uccidermi. Ma io che c’entravo???
    L’anno non può che migliorare :)

  2. bibo
    3 Gennaio 2005 a 23:45 | #2

    Dai quando è cosìì….vai di tombolaaaaaaaa

  3. margot
    4 Gennaio 2005 a 12:00 | #3

    E di nuovo buon anno, Carrie (e sono… quante volte? cinque?)
    Carina la descrizione della padrona di casa… non è che hai fatto una foto anche a lei, eh? Sarei proprio curiosa di vederla!
    Ah, quando ci vediamo per una tombolata? ;o)

  4. a.gedeone
    4 Gennaio 2005 a 16:42 | #4

    …ma non mi dire che ti stai innamorando!!! vedo delle lacrime nei tuoi occhi…

    Baci Alberto

  5. bibo
    7 Gennaio 2005 a 17:00 | #5

    un saluto di corsa ed un bacio al volo….preso. Siiiiiiiii.
    Smacckete.

  6. elymaniaa
    8 Gennaio 2005 a 16:08 | #6

    che bello quest’innamoramento…

  7. Lisa
    10 Gennaio 2005 a 15:21 | #7

    mhh, e i botti? i brindisi? il dopo?
    che fai, non racconti?
    oggi sono tornata a lavorare, finalmente mi riposo….

I commenti sono chiusi.