Archivio

Archivio Giugno 2004

la bella o la bestia?

24 Giugno 2004 Commenti chiusi

Dunque….
frutto di attenta riflessione, che chiaramente, non è servita poi a un gran che, la considerazione odierna è la seguente.
Meglio, per noi gentili donzelle, cadere tra le grinfie del Lucifero di turno, maledetto, dannato, bello da morire, cattivo dentro fuori e intorno, solitario, misantropo, misogino ma incredibilmente attratto dalle femminee carni, oppure….in quelle del putto del caso, il piccolo cherubino biondo carico di attenzione verso il gentilsesso, quello che, per capirsi ti viene a prendere dall’altra parte della città col traffico delle 17 “perchè-forse-potrebbe-mettersi-a-piovere”…..quindi, riassumendo…..scegliere l’emozione violenta e intestina (non intestinale però, per carità) cagionata dalla bestia, o la serenità modello calma -piatta provocata dal sedicente principe azzurro?
Tutto ciò si pone in considerazione del fatto che, alle uscite, agli incontri, agli scontri col primo ci si va ben preparate…conscie che l’incontro sarà fugace, che il tizio è poco raccomandabile, non affidabile manco per un secondo, e che quindi ci caracollerà nel suo archivio di femmine più presto che pria. Sicchè, è indubbio, non si corrono grandi rischi, il futuro è già dipinto, il destino è già segnato, del domani non vi è certezza alcun se non quella che dopo aver espletato le pratiche (e di pratiche trattasi, in effetti) del caso ( ahahaha perchè oggi mi vengono tutti questi doppi sensi!)verremo fascicolate e archiviate (salvo poi ad essere ricontattate in momenti di groooossa crisi).
Col secondo il discorso si fa duro (oh, Cielo, basta, chiedo scusa!)…dicevo, si fa pesante…no, si fa più complesso, ecco, complesso è il termine migliore. Perchè, per quanto si sia scettiche, “incinichite” da anni trascorsi con gli uomini sbagliati, per quanto si sia diffidenti, esitanti, perplesse, timorose, impaurite, un giorno, due, una settimana, due, tre…alla fine, ogni più rigida pulzella finisce per cascarci: la rete è tesa.
Il sedicente principe azzurro ti riempie delle sue premure, attenzioni, comincia a ingenerare in te il dubbio che la Befana esistesse davvero….e zac! Ti azzanna alla gola quando dormi……..come salvarsi dalle spire mortali dell’imberbe fanciullo???

considerazioni del giorno dopo

24 Giugno 2004 Commenti chiusi

considerazioni del giorno dopo

postato da sooner or later

Venerdi 18 Giugno 2004 ore 15:51:47
Il giorno dopo…
c’è sempre un giorno successivo a qualcosa di pregnante…..in tali casi, ci ricordiamo forse con maggiore limpidezza il giorno successivo che quello de quo.
Comunque, oggi trattasi di accurate riflessioni sui più comuni perchè del sentire di coppia. Intendendo, come coppia,una qualunque congiunzione di esseri di sesso opposto. Con ciò non permettendomi di escludere quelle di sesso medesimo, ma solo evito di trattarne in questa sede perchè non mi appartengono come casistica.
Ebbene….la mia mattinata nasce con queste domande….cosa è davvero, davvero esenziale affinchè un rapporto funzioni nella maniera dovuta?
Cosa è così importante da non dover mai mancare nella interrelazione tra due persone?
Dicevo prima giustappunto a una mia amica: è il sesso? sesso con passione? sesso sic et nunc? amore? desiderio? compromesso? latitanza? subodinazione? ammutinamento?
la domanda nasce e muore da sè…frequentando molte persone diverse nello stesso periodo, si impara a conoscersi meglio…si dice. A me non fanno altro che complicarsi le idee.
In questo momento, i miei due accompagnatori sono agli antipodi.
Eppure, non saprei di chi fare a meno.
Probabilmente si compensano vicendevomente…
Lunedì, dopo una serata spero chiarificatrice e un we direi quanto meno illuminante (che brilli di luce proprio o indotta, poi, è irrilevante) forse la nebbia si diraderà.

profilassi:che passione!!!!!

24 Giugno 2004 Commenti chiusi

Eh beh, ragazzi cari, ho lasciato smaltire l’ira per poter scrivere con la idonea lucidità mentale:))
Ancora una volta, da vera donna newyorkese(madeke?) ho incontrato il classico menestrello del caso.
Quello che, appena ti incontra, ti fa l’introduzione sanitaria, il cappello sulla profilassi, la palandrana sull’aids. E tu ti dici, Santi Numi, stavolta ho incontrato un uomo come si deve!! Mai considerazione fu più errata….
Diffidare, diffidare sempre di costoro- mi azzarderei a dire dei bipedi uomini in genere, ma limitiamoci alla categoria ” non te lo do se non hai fatto almeno il test dell’epatite, hiv, mononucleosi, tampone faringeo, una rettoscopia, un elettrocardio sotto sforzo, una gastroscopia (dovessi dire che l’ulcera ti è venuta per causa sua…) un elettroencefalogramma (meglio verificare che la risposta neurovegetativa sia adeguata), un ecodoppler alle gambe (le vene varicose sono antiestetiche) una MOC (e se hai l’osteoporosi?)una lastra in toto (polmoni, bronchi, artiti varie) una risonanza magnetica all’apparato riproduttore….ecc.ecc…
Infatti, nevvero, costoro, con questo bel discorso si accertano semplicemente che tu sia ” modello tutta in regola” o anche, come sono stata definita venerdì ” modello seminuova ” per la serie ” vendesi trentenne metalizzata catalitica uniprò sempre garage”….tzè:)))Mentre poi invece, appena ti volti..come dire..evitiamo di essere volgari in questa sede.
Così, il tipetto del caso, dopo essersi accertato che io sia ” seminuova” si presenta all’appello sprovvisto del più elementare elemento profilattico….anzi, meglio, provvisto di uno e un solo elemento risalente alle guerre puniche così prudentemente inutilizzabile:))
Così sperando che tu, presa dalla più serena eccitazione, laddove ti rendi conto che non ci sono alternative, dopo averlo respinto con garbo, al suo ” vuoi proprio che io non vada oltre” con quella voce da paul newman, avresti replicato” nooo, ti prego, continua” lacerandoti la biancheria sconvolta da fremiti di gioia….invece no, quanto ci restano male quando rispondi” si, voglio proprio che ti tu ti tolga, ascoltami quando parlo, o prendi un destro”….
ma gli uomini…li fanno così o ci diventano??????

profilassi (che pesantezza sta parola eh?)

22 Giugno 2004 1 commento

Eh beh, ragazzi cari, ho lasciato smaltire l’ira per poter scrivere con la idonea lucidità mentale:))
Ancora una volta, da vera donna newyorkese(madeke?) ho incontrato il classico menestrello del caso.
Quello che, appena ti incontra, ti fa l’introduzione sanitaria, il cappello sulla profilassi, la palandrana sull’aids. E tu ti dici, Santi Numi, stavolta ho incontrato un uomo come si deve!! Mai considerazione fu più errata….
Diffidare, diffidare sempre di costoro- mi azzarderei a dire dei bipedi uomini in genere, ma limitiamoci alla categoria ” non te lo do se non hai fatto almeno il test dell’epatite, hiv, mononucleosi, tampone faringeo, una rettoscopia, un elettrocardio sotto sforzo, una gastroscopia (dovessi dire che l’ulcera ti è venuta per causa sua…) un elettroencefalogramma (meglio verificare che la risposta neurovegetativa sia adeguata), un ecodoppler alle gambe (le vene varicose sono antiestetiche) una MOC (e se hai l’osteoporosi?)una lastra in toto (polmoni, bronchi, artiti varie) una risonanza magnetica all’apparato riproduttore….ecc.ecc…
Infatti, nevvero, costoro, con questo bel discorso si accertano semplicemente che tu sia ” modello tutta in regola” o anche, come sono stata definita venerdì ” modello seminuova ” per la serie ” vendesi trentenne metalizzata catalitica uniprò sempre garage”….tzè:)))Mentre poi invece, appena ti volti..come dire..evitiamo di essere volgari in questa sede.
Così, il tipetto del caso, dopo essersi accertato che io sia ” seminuova” si presenta all’appello sprovvisto del più elementare elemento profilattico….anzi, meglio, provvisto di uno e un solo elemento risalente alle guerre puniche così prudentemente inutilizzabile:))
Così sperando che tu, presa dalla più serena eccitazione, laddove ti rendi conto che non ci sono alternative, dopo averlo respinto con garbo, al suo ” vuoi proprio che io non vada oltre” con quella voce da paul newman, avresti replicato” nooo, ti prego, continua” lacerandoti la biancheria sconvolta da fremiti di gioia….invece no, quanto ci restano male quando rispondi” si, voglio proprio che ti tu ti tolga, ascoltami quando parlo, o prendi un destro”….
ma gli uomini…li fanno così o ci diventano??????